Archivio della categoria: Multimedia

Unire insieme più file .wav

Come si possono unire insieme più file .wav ed avere un unico file .wav che li contenga tutti?
Con GNU/Linux è veramente semplice basta installare Sox (Sound eXchange, the Swiss Army knife of audio manipulation).
Entrate nella directory che contiene i file .wav e digitate il seguente comando:

sox *.wav tutti-insieme.wav

tutti i file .wav nella directory verranno uniti e salvati in un’unico file dal nome tutti-insieme.wav

Scaricare file video da youtube con youtube-dl

Per scaricare in modo facile e veloce un file video da youtube si può usare l’ottimo youtube-dl un piccolo programma da usare da terminale così:

youtube-dl http://www.youtube.com/watch?v=codice_alfanumerico_youtube

dove il codice_alfanumerico_youtube è diverso per ogni video, comunque basta dare a youtube-dl l’url del video.

Si può verificare il seguente problema quando si prova ad usare youtube-dl:

ERROR: format not available for video

La soluzione trovata su ubuntuforums è ri-aggiornare youtube-dl 2 volte digitando da terminale:

sudo youtube-dl -U

si avrà il risultato seguente:

Updating to latest stable version…
Updated to version github

ripetere ancora il comando per la seconda volta:

sudo youtube-dl -U

si avrà:

Updating to latest stable version…
Updated to version 2011.11.23

A questo punto provate a scaricare un video come indicato sopra tutto dovrebbe funzionare a dovere.

Estrarre solo l’audio da un file video in formato flash (.flv)

Un modo semplice, veloce ed efficace per estrarre solo l’audio da un file in formato flash (.flv) tipicamente tutti i file che si possono scaricare da youtube e altri portali di video.

Per lo scopo usiamo l’ottimo ffmpeg così:

ffmpeg -i nome_del_file.flv -vn nome_del_file.mp3

dove nome_del_file.flv e il file video e nome_del_file.mp3 e il nome del file .mp3 da creare.

Gnome Do – un potente e veloce cercatutto tuttofare!

Gnome Do vi permette di fare ricerche per parola chiave rapidamente all’interno di applicazioni, contatti di Evolution, segnalibri di Firefox, file, artisti ed album in Rhythmbox, Pigdin buddies e molto altro.

Una volta trovato quello che ci interessa Gnome Do può effettuare azioni coerenti in base all’oggetto selezionato, ad esempio se abbiamo selezionato un programma possiamo decidere se avviarlo, se abbiamo trovato un segnalibro di Firefox possiamo aprirlo, se si tratta di un file musicale possiamo ascoltarlo e via così.
Spero di aver destato il vostro interesse perchè una volta installato può rivelarsi molto utile.
Per procedere con l’installazione basta seguire le istruzioni che trovate qui in base alla distribuzione di GNU/Linux che avete installata, non dovreste incontrare particolari problemi.
Una volta installata possiamo lanciare l’applicazione, ad esempio, su Ubuntu dal menù Applicazioni->Accessori->GNOME Do apparirà al centro dello schermo l’interfaccia che vedete in figura.
Cominciate a digitare qualche carattere e vedrete!!
Eccovi un paio di scorciatoie utili, trovate tutte quelle disponibili qui, per utilizzarlo:

  • [ESC] per nasconder Gnome Do.
  • [Super] + [Spazio] per portarelo in primo piano.

Ci sono anche molti plugin che è possibile installare, ecco il link.

Ubuntu – Installazione di uno scanner collegato su porta parallela.

Trust Easy Connect 9600+Ci sono vecchi scanner che possono ancora essere utili, nel mio caso un vecchio Trust Easy Connect 9600 plus (Trust Easy Connect 9600+), collegati tramite porta parallela oggi non più usata per questi dispositivi che di solito vengono collegati tramite usb.

Vediamo come installarlo e configurarlo per poterlo usare su una distribuzione Ubuntu 7.10, le istruzioni seguenti possono andar bene in linea di massima per qualsiasi altra distribuzione, iniziamo… installate come prima cosa il pacchetto “xsane” che servirà sia per effettuare le scansioni sia per l’installazione dei files che occorrerà configurare.

Collegate lo scanner sia alla porta parallela sia all’alimentazione in questo modo possiamo fare un primo controllo che lo scanner venga visto da un programmino presente nel pacchetto “sane-utils” che si chiama sane-find-scanner, lanciate il comando da una shell con l’opzione “-p”:

$ sane-find-scanner -p

il risultato dovrebbe contenere tra le altre cose l’avviso che segue:

found possible Mustek parallel port scanner at “parport0”

se non fosse così riprovate con il comando tramite sudo che lo avvia con i privilegi di root dopo aver fornito la password di amministrazione:

$ sudo sane-find-scanner -p

a questo punto siamo a metà dell’opera manca solo l’attivazione del driver e la configurazionde dello stesso che potrete effettuare come segue, editate come root il file /etc/sane.d/dll.conf con il comando:

$ sudo gedit /etc/sane.d/dll.conf

decommentate, togliendo il “#”, davanti alla voce “mustek_pp” e salvate il file, a questo punto editate come root il file /etc/sane.d/mustek_pp.conf con il comando:

$ sudo gedit /etc/sane.d/mustek_pp.conf

e inserite in fondo al file:

scanner Trust-Easy-Connect-9600+ parport0 cis600

salvate il file.
ATTENZIONE se scegliete un driver sbagliato potreste danneggiare il vostro scanner.

Riavviate la sessione con Ctrl/Alt/Backspace avviate xsane dal menù Applicazioni->Grafica->Xsane e provate ad effettuare una scansione dovrebbe funzionare tutto correttamente, buon divertimento!

Vi segnalo qualche articolo interessante che ho usato per far funzionare lo scanner e scrivere questo articolo.
doc.ubuntu-fr.orghome.scarlet.bepenguin-breeder.org

Streamtuner

Streamtuner

Si legge dalla home page del sito…
Streamtuner è un browser di stream directory, attraverso l’uso di un sistema di plugin, offre interfaccia GTK+ 2.0 intuitiva per le Internet radio, ad esempio SHOUTcast e Live365.

Con Streamtuner puoi:
* Navigare le pagine gialle di SHOUTcast.
* Navigare le directory di Live365.
* Navigare le directory di Xiph.org (aka icecast.org, aka Oddsock)
* Navigare basic.ch DJ mixes
* Amministrare la tua collezione musicale locale, con pieno supporto per l’editing dei metadati ID3 e Vorbis.
* Ascoltare gli stream, navigare le loro pagine web, o registrare lo stream usando programmi come Streamripper.
* Implementare nuove tab per le directory con piccoli script Python o caricare dinamicamente moduli scritti in C.
* Tenere i tuoi stream favoriti memorizzandoli in segnalibri.
* Aggiungere stream manualmente alla tua collezione.

Streamtuner offre migliaia risorse di musica velocemente tramite un’interfaccia estremamente chiara.”

Beh io l’ho provato e mentre sto scrivendo il post sto ascoltando una radio niente male 🙂

DeVeDe 3.01

DeVeDeDeVeDe è un programma per creare video DVD e CD (VCD, sVCD o CVD), molto semplice e comodo per gli utenti non esperti, da qualsiasi numero di file video, in ogni formato supportato da Mplayer.
Il grande vantaggio rispetto agli altri programmi di questo tipo è che necessita per funzionare solo di Mplayer, Mencoder, DVDAuthor, VCDImager and MKisofs (oltre a Python 2.4, PyGTK and PyGlade), tutte cose facilmente installabili nelle varie distribuzioni GNU/Linux, quindi una bassa dipendenza da altri programmi.

Sono state fatte molte migliorie nel tempo, forse quella che più si aspettavano gli utenti è la possibilità di aggiungere menù ai DVD con una lista di titoli e la possibilita di scegliere l’immagine di sfondo.

Provatelo bastano pochi click per avere un lavoro ben fatto e completo.