Archivio tag: Musica

Unire insieme più file .wav

Come si possono unire insieme più file .wav ed avere un unico file .wav che li contenga tutti?
Con GNU/Linux è veramente semplice basta installare Sox (Sound eXchange, the Swiss Army knife of audio manipulation).
Entrate nella directory che contiene i file .wav e digitate il seguente comando:

sox *.wav tutti-insieme.wav

tutti i file .wav nella directory verranno uniti e salvati in un’unico file dal nome tutti-insieme.wav

Estrarre solo l’audio da un file video in formato flash (.flv)

Un modo semplice, veloce ed efficace per estrarre solo l’audio da un file in formato flash (.flv) tipicamente tutti i file che si possono scaricare da youtube e altri portali di video.

Per lo scopo usiamo l’ottimo ffmpeg così:

ffmpeg -i nome_del_file.flv -vn nome_del_file.mp3

dove nome_del_file.flv e il file video e nome_del_file.mp3 e il nome del file .mp3 da creare.

Streamtuner

Streamtuner

Si legge dalla home page del sito…
Streamtuner è un browser di stream directory, attraverso l’uso di un sistema di plugin, offre interfaccia GTK+ 2.0 intuitiva per le Internet radio, ad esempio SHOUTcast e Live365.

Con Streamtuner puoi:
* Navigare le pagine gialle di SHOUTcast.
* Navigare le directory di Live365.
* Navigare le directory di Xiph.org (aka icecast.org, aka Oddsock)
* Navigare basic.ch DJ mixes
* Amministrare la tua collezione musicale locale, con pieno supporto per l’editing dei metadati ID3 e Vorbis.
* Ascoltare gli stream, navigare le loro pagine web, o registrare lo stream usando programmi come Streamripper.
* Implementare nuove tab per le directory con piccoli script Python o caricare dinamicamente moduli scritti in C.
* Tenere i tuoi stream favoriti memorizzandoli in segnalibri.
* Aggiungere stream manualmente alla tua collezione.

Streamtuner offre migliaia risorse di musica velocemente tramite un’interfaccia estremamente chiara.”

Beh io l’ho provato e mentre sto scrivendo il post sto ascoltando una radio niente male 🙂

Gnormalize

Gnormalize è un convertitore audio, un front end per normalize, un codificatore-decodificatore, un ripper, un editor per metadati (tag) e un audio player.

Gnormalize decodifica dal formato MP3/MP4/MPC/OGG/APE/FLAC a WAV, normalizza i WAV con un livello di volume specificato e li ricodifica di nuovo.
Inoltre, gnormalize può estrarre tracce da audio CD e codificarle in vari formati audio (MP3, MP4, MPC, OGG, APE, FLAC, WAV) velocemente e con alta qualità.
Gnormalize può convertire formati audio tra MP3, MP4, MPC, OGG, APE e FLAC in alta fedeltà.

Gnormalize può essere usato per aggiustare il volume degli audio file per renderli omogenei, dove diversi livelli di registrazione su differenti albun e canzoni possono differire.

Maggiori informazioni sui vari formati supportati li trovate sulla home page del progetto Gnormalize, il software è distribuito con licenza GNU General Public Licence (GPL) versione 2.

Synaesthesia

SynaesthesiaSynaesthesia è un programma sotto licenza GPL che accompagna graficamente la musica, visualizzando una combinazione di informazioni come la frequenza, la locazione e la diffusione del suono.
Il display è sufficentemente dettagliato perchè si possano distinguere molti strumenti individualmente, le voci, o gli effetti speciali sullo schermo in base alla loro posizione, forma e colore ed è sufficentemente veloce per distinguere ogni singolo colpo di batteria e note.

Synaesthesia gira su GNU/Linux, FreeBSD e Windows, alcune caratteristiche interessanti:

  • Visualizza il suono da CD o da un linea di input, una pipe da altri programmi, o attraverso EsounD.
  • Visualizza informazioni su stereo e surround.
  • Può essere usato direttamente come un CD player.
  • Supporto per Svgalib, X-Windows e SDL.

Buon ascolto con gli occhi…

Jamendo – Musica e Creative Commons.

JamendoBisognerà rivedere il modo e il mondo in cui viviamo, non è mai stata e non è più sostenibile un’economia basata sullo sfruttamento, se compro un CD musicale voglio poter ripagare in misura maggiore il lavoro dell’artista autore dell’opera e in misura equa anche il costo del supporto di plastica ed il lavoro per finalizzarlo, invece accade esattamente il contrario, oggi se compro un CD all’artista vanno pochi spiccioli.

Bisognerebbe abbandonare un pò tutti le nostre paure, specialmente gli artisti, dovrebbero rendere accessibili le loro opere e lasciarle liberamente a disposizione di tutti dando la possibilità a chi ne gode di poterle ripagare liberamente.
Ci sarà sempre chi ne approfitterà senza dare nulla in cambio, ma maggiormente ci sarà sempre chi decierà di aiutare l’artista e l’opera.

Un pensiero solo per segnalarvi Jamendo un archivio di interi album musicali sotto licensa Creative Commons e un sistema che permette agli artisti musicisti di pubblicare le loro opere ascoltabili e scaricabili da tutti legalmente e senza restrizioni, in formato ogg libero, e permette a chi scarica questa musica di ridistribuirla e fare copie e se piace si può direttamente ripagare e supportare l’artista con una donazione libera che gli arriverà interamente senza intermediari.

Il sito oltretutto è ben fatto, si naviga agevolmente tra gli oltre (ad oggi Luglio 2007) 54.000 brani musicali, si arriva con facilità a selezionare le tipologie di musica che preferiamo, indicando parametri come il genere musicale, la nazionalità, album completi ed altro, il miglior modo per verificare è andare a vedere!

Musicovery – Web Radio?

Mi fa piacere segnalare idee e tecnologia che evolve interessante ed utile, ad esempio se volete ascoltare un pò di musica scegliendo velocemente tra generi e periodi provate a fare un giro su Musicovery, l’unico requisito è Adobe Flash player, l’interfaccia è semplice ed intuitiva, sensibile ai click ed al trascinamento per scorrere l’area sulla destra dove sono mostrati ad albero i brani che si possono ascoltare.
Bastano cinque minuti per capire come funziona l’applicazione e navigare velocemente per cercare le proprie preferenze…. buon ascolto.