Fancybox come posizionare e rendere sempre visibili le icone sinistra/destra di navigazione con i css

Ho ricevuto alcune richieste che riguardano “Fancybox“, l’ottimo visualizzatore di immagini in overlay, per una modifica che riguarda la visualizzazione e la posizione delle icone sinistra/destra di navigazione.

Le richieste sono tutte dello stesso tipo, variando solo nella posizione delle icone, rendere sempre visibili le icone di navigazione.

Il codice css che segue svolge tutto il lavoro:

#fancybox-left-ico, #fancybox-left:hover span {
left: -20px !important;
top: 100% !important;
}
#fancybox-right-ico, #fancybox-right:hover span {
left: auto !important;
right: -20px !important;
top: 100% !important;
}

e questo è un esempio del risultato

Fancybox css modificationpotete variare i valori delle regole css per ottenere la posizione che desiderate.

Fancybox for WordPress problemi aggiornamento dalla versione 2.7.5 alla 3.0.0

Segnalo che aggiornando “Fancybox for WordPress” dalla versione 2.7.5 alla versione 3.0.0 ho riscontrato problemi che causano il malfunzionamento del plugin che non visualizza le immagini nella classica area in overlay.

Nei casi che ho avuto modo di corregere il problema risiede nel fatto che non vengono mantenute le configurazioni del plugin.

Quindi prima di aggiornare annotatevi i valori delle varie configurazioni che avete impostato, poi aggiornate il plugin e subito cliccate su “Revert to defaults” che si trova nella prima pagina delle impostazioni del plugin (menù: Impostazioni->Fancybox for WP) per ripristinare i valori di default, poi se avevate dei valori personalizzati reinseriteli altrimenti lasciate quelli che si sono.

Tutto dovrebbe ritornare a funzionare.

Una lampada riciclata 2

Una lampada fatta con un tubo di alluminio riciclato, una bellissima pietra naturalmente forata, e vetro preso da un vecchio lampadario.
Il tubo di alluminio è stato arrotolato e fatto passare attraverso la pietra in uno dei suoi fori naturali, così creando con il peso della pietra un basamento saldo e stabile senza altri fissaggi, il filo elettrico a scomparsa passa all’interno del tubo in alluminio.

La luce della lampada accesa illumina con calore e risalta ombre e forme fuori dal suo cono di luce più diretta.

Scaricare file video da youtube con youtube-dl

Per scaricare in modo facile e veloce un file video da youtube si può usare l’ottimo youtube-dl un piccolo programma da usare da terminale così:

youtube-dl http://www.youtube.com/watch?v=codice_alfanumerico_youtube

dove il codice_alfanumerico_youtube è diverso per ogni video, comunque basta dare a youtube-dl l’url del video.

Si può verificare il seguente problema quando si prova ad usare youtube-dl:

ERROR: format not available for video

La soluzione trovata su ubuntuforums è ri-aggiornare youtube-dl 2 volte digitando da terminale:

sudo youtube-dl -U

si avrà il risultato seguente:

Updating to latest stable version…
Updated to version github

ripetere ancora il comando per la seconda volta:

sudo youtube-dl -U

si avrà:

Updating to latest stable version…
Updated to version 2011.11.23

A questo punto provate a scaricare un video come indicato sopra tutto dovrebbe funzionare a dovere.

Estrarre solo l’audio da un file video in formato flash (.flv)

Un modo semplice, veloce ed efficace per estrarre solo l’audio da un file in formato flash (.flv) tipicamente tutti i file che si possono scaricare da youtube e altri portali di video.

Per lo scopo usiamo l’ottimo ffmpeg così:

ffmpeg -i nome_del_file.flv -vn nome_del_file.mp3

dove nome_del_file.flv e il file video e nome_del_file.mp3 e il nome del file .mp3 da creare.

a proposito di zip …

Il comando zip è molto utile, specialmente quando si usa una console su una macchina remota, per poter facilmente comprimere e raccogliere intere cartelle in un unico file che possiamo poi scaricare o di cui possiamo fare il backup.

Ecco un piccolo appunto su alcune opzioni che trovo fondamentali.

zip ricorsivo di una intera cartella con inclusione di tutti i file e le sottocartelle all’interno di essa:

zip -r <file_zip> <dir_zip>
esempio:
zip -r file.zip cartella

zip ricorsivo di una intera cartella con inclusione di tutti i file e le sottocartelle all’interno di essa tranne una sottocartella specifica:

zip -r <file_zip> <dir_zip> -x “<no_dir>*”
esempio:
zip -r file.zip cartella -x “/cartella/nozip*”

zip ricorsivo di una intera cartella con inclusione di tutti i file e le sottocartelle all’interno di essa tranne le sottocartelle specificate:

zip -r <file_zip> <dir_zip> -x “<no_dir_1>*” <no_dir_2>*”
esempio:
zip -r file.zip cartella -x “/cartella/nozip1*” “/cartella/nozip2*”

dove:
l’opzione ‘-r’ sta a significare zip ricorsivo della cartella e di tutto il suo contenuto
l’opzione ‘-x’ esclude le voci specificate, che possono essere cartelle, file o categorie di file
<file_zip> è il nome del file .zip scelto
<dir_zip> è la cartella che si vuol zippare
<no_dir>, <no_dir_1>, <no_dir_2> sono le sottocartelle che si vogliono escludere